Cani da caccia, rischio taglio coda e orecchie

Sul taglio della coda e delle orecchie dei cani da caccia, pubblichiamo qui di seguito il comunicato stampa della Lega Nazionale per la Difesa (e la Salute) del Cane.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane esprime il proprio sconcerto per la nota diffusa dal Ministro della Salute nella quale, scavalcando il Sottosegretario Competente,  si tenta di reintrodurre nuovamente la possibilità del taglio della coda e delle orecchie dei cani da caccia, definita peraltro come attività sportivo-venatoria. La deroga, in contrasto con il Codice Deontologico dei Medici Veterinari che non dimenticano, a differenza del Ministro, il ruolo di tutela della salute e del benessere degli animali, appare come una concessione ai  cacciatori. Il Ministro, nella nota che viene riportata in calce, interpretando il comma 2 dell’art.10 della Convenzione Europea tenta di introdurre un’eccezione:  “Di fatto – commenta Laura Rossi Presidente LNDC – si tenta di introdurre un principio per cui i cani sono tutti uguali ma alcuni sono meno uguali degli altri: i cani utilizzati per l’attività venatoria. Questi ultimi subiranno il danno di partecipare a pericolose battute di caccia durante le quali subiscono ferite da arma da fuoco ad opera di cacciatori, il danno del taglio della coda motivato da inutili motivi estetici e la beffa che tutto ciò viene fatto per la loro salute. Il tentativo di derogare ad una norma di civiltà ed a tutela della salute degli animali –conclude la leader protezionista- troverà la ferma opposizione in ogni sede della Lega Nazionale della Difesa del Cane che intende essere coerente con il proprio nome nel quale è scritta la propria missione: noi non lo dimentichiamo”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>