Gli animali non sono fenomeni da circo e i bambini non si divertono più.

(Foto: Surrealists Circus, painting by H. Grebe 1976)

Pethotels funziona come cassa di risonanza per quei messaggi utili a tutelare gli animali. Non solo quelli di affezione ma tutti gli animali che abitano il nostro pianeta! “IO AL CIRCO NON MI DIVERTO!” è il titolo del concorso indetto da Oipa Italia (Organizzazione Internazionale Protezione Animali), col patrocinio della Provincia di Roma. Sono coinvolti nell’iniziativa gli alunni delle scuole secondarie di primo grado di Roma e provincia (medie inferiori).
L’obiettivo è di realizzare un manifesto che liberi dalla schiavitù gli animali costretti ad esibirsi negli spettacoli circensi.
La violenza, la sottomissione, la ridicolizzazione dell’animale si diffonde come messaggio negativo fra i giovanissimi che manifestano disagi attraverso comportamenti simili (bullismo).

“Educare il bambino al rispetto degli animali significa educarlo al rispetto dell’altro e del diverso.
Assistendo allo spettacolo di una tigre che salta nel fuoco, di un orso che va in bicicletta o di un elefante che cammina su due zampe, il bambino intuisce perfettamente lo stato di soggezione in cui l’animale verte. Riconosce l’atto di prevaricazione ma impara a considerarlo come normale. Questo, oltretutto, in un contesto in cui il sopruso è legittimato dal proprio divertimento. Tra gli adolescenti, il fenomeno della sopraffazione del più debole prende il nome di bullismo. Indurre al riconoscimento dei messaggi di pena e sofferenza, sollecitando lo sviluppo alla solidarietà e all’empatia, equivale a creare una società più sana e rispettosa dei diritti di tutti gli esseri viventi”. (Fonte Oipa)

Le scuole che vogliono abbracciare questa iniziativa e partecipare al concorso possono scrivere a
formazione.roma@oipaitalia.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>