Come affrontare il trasloco con il tuo amico a quattro zampe.

Traslocare è un impegno stressante, complesso ed in grado di portare una persona all’esaurimento nervoso. Il trasloco è già difficile quando si tratta di spostarsi nella stessa città, figurarsi quando la meta è in un’altra città italiana o addirittura all’estero, dove esistono una serie di leggi a riguardo e documenti da rinnovare ed esibire. Ma questa situazione potrebbe ancora essere facile come bere un bicchiere d’acqua, se paragonata alla situazione di chi deve traslocare ed ha pure degli animali domestici a proprio carico. Abbandonarli è ovviamente un crimine legale e morale, e non è un’opzione neanche lontanamente immaginabile, dunque si pone un quesito da un milione di dollari: come affrontare il problema del trasloco cercando anche di rispettare il proprio animale?

La prima soluzione consiste nel rivolgersi ad agenzie specializzate che ci possono dare una mano, come ad esempio Blisspets.eu, che si occupa del trasporto internazionale e della spedizione di animali domestici ed esotici. Queste agenzie offrono dei servizi di trasporto pensati per andare incontro alle esigenze degli animali, dimostrandogli così l’affetto sconfinato che proviamo per loro, e trattandoli come se fossero delle persone vere e proprie, con competenza e professionalità. Inoltre, il consiglio è sempre quello di selezionare agenzie valide e dotate di certificazione IATA LAR, l’unica in grado di confermare la qualità del servizio di trasporto. Queste agenzie saranno inoltre in grado di consigliarvi adeguatamente sui documenti e le pratiche da sbrigare, oltre ad offrire agli animali una pensione sicura in strutture convenzionate.

Risolto il problema più impellente, rimangono ancora molte cose di cui parlare. I cani ed i gatti sono animali sociali, che si adattano ai nuovi ambienti domestici, ma questo non significa che cambiare casa rappresenti per loro un piacere: questo perché, in quanto animali territoriali, per loro la casa nuova rappresenta un luogo pericoloso, perché non hanno ancora confidenza con esso. Inoltre, la presenza di odori di altri animali (che si tratti del giardino o, peggio ancora, della casa stessa) li spinge ad essere aggressivi, soprattutto nel caso dei gatti. Il consiglio è quello di portarli a conoscere casa nuova prima di trasferirvi, così che possano spargere il loro odore e cominciare a familiarizzare con l’ambiente in modo graduale e non traumatico.

gatto trasloco

I cani ed i gatti sono molto sensibili ai cambiamenti: riescono ad avvertirli subito sia perché hanno sensi ed istinto più sviluppati dell’essere umano, sia perché entrando in simbiosi con il padrone riescono ad intuirne ogni cambiamento di umore, reagendo di conseguenza. Se proverete ad imballare le cose con cui l’animale ha una certa affinità oppure indumenti, state certi che ve lo ritroverete dentro la scatola o la valigia. E dovrete letteralmente strapparlo via. Il consiglio è imballare i vostri vestiti per ultimi, e inscatolare le cose dell’animale proprio all’ultimo secondo. Infine ricordatevi che l’animale non possiede una memoria a lungo termine: per lui i giorni sono tutti uguali, ma è particolarmente affezionato alle sue abitudini. Per rendere il trasloco meno traumatico cercate sempre di mantenere la stessa routine, compresi i giochi che fate abitualmente con loro ed il cibo che solitamente gli date. Una volta arrivati nella nuova casa, fate finta che nulla sia cambiato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>