Cose da sapere per viaggiare in aereo con cani e gatti

Si avvicina il periodo delle ferie e in molti, anche in questi giorni, stanno prenotando le proprie vacanze.

Se anche voi avete un cane o un gatto e non volete lasciarlo a casa, ci sono alcune cose da sapere per viaggiare in aereo con il proprio amico a quattro zampe. Ovviamente occorre prima informarsi sulle regolamentazioni del Paese che andrete a visitare, per essere sicuri di avere tutte le vaccinazioni e certificazioni necessarie. In quasi tutti paesi è richiesta l’antirabbica, oltre alle normali vaccinazioni contro il cimurro, l’epatite o la parvovirosi.

 

Non tutti i cani sono così fortunati da poter viaggiare in cabina. Infatti questo trattamento è riservato solo a cani di piccola taglia, con peso inferiore ai dieci chili (trasportino incluso), o ai cani per non vedenti, che viaggeranno insieme al padrone.

 

Per il proprio animale, cane o gatto che sia, il viaggio in aereo potrebbe essere uno stress, soprattutto se sono costretti a viaggiare in stiva. Una volta atterrati controllate il suo stato d’animo. Solitamente un cane sano ed equilibrato non ha alcun problema a viaggiare in aereo. A volte può capitare, come accade anche a noi umani, che un cane possa vomitare durante il trasporto, ma solitamente è un inconveniente più comune ai cuccioli.

 

Prima dell’imbarco, consultate il veterinario, per sottoporre Fido ad una visita di controllo. È importante che non sia stanco o ferito. Poi cercate di abituarlo al trasportino. Per renderlo accogliente potete ricoprire il fondo con una coperta o un tappetino assorbente. Non deve avere né guinzaglio, né museruola. E questi accessori non devono essere lasciati nel trasportino, se non volete che corra il rischio di ferirsi o farsi male. Dategli da mangiare fino a 6 ore prima della partenza.

 

Le regole per l’imbarco di cani e gatti cambia in base alla compagnia aerea. Alitalia accetta solo un animale per classe o sezione di cabina, per un massimo di due animali a volo. La presenza del cane va inoltre dichiarata al momento della prenotazione che, a sua volta, va fatta il prima possibile.

 

Esiste poi una compagnia aerea statunitense, chiamata Pet Airways, riservata agli animali. Negli aerei della compagnia, al posto dei sedili passeggeri, c’è una serie di trasportini sui quali i cani possono viaggiare senza essere costretti a finire in stiva con i bagagli. Su ogni volo potranno volare circa 50 animali, accompagnati dalle assistenti di volo, che provvederanno a nutrirli in caso di necessità e a fornirgli acqua. Inoltre, potranno trascorrere un po’ di tempo libero in una sorta di parco giochi, dove potranno muoversi liberamente. Una volta atterrati, verranno fatti accomodare in una sala d’aspetto, dove verranno recuperati dai padroni.

 

E voi, avete qualche suggerimento da darci?

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>