Fido va in ufficio e tutti lavorano meglio

Tutti vorrebbero poter passare più tempo al fianco del proprio cagnolino. In Austria è stato avviato un nuovo progetto che permette ai dipendenti di alcune aziende di portare con se in uffico i loro amici pelosi.
Prima di questa iniziativa sono stati fatti dei particolari studi che hanno portato alla conclusione che un cucciolo al lavoro dona serenità  all’ambiente lavorativo, distende il rapporto tra i colleghi e,di conseguenza, aumenrta la produttività  degli stessi impiegati.

Nelle aziende più grandi, dove questa iniziativa ha già  preso vita, è stato riscontrato un calo di assenteismo, di malattie e di mobbing. Per questo motivo anche le aziende più piccole si preparano ad aprire le porte degli uffici agli animali.

I cani che desidereranno essere ammessi in ufficio dovranno essere muniti di un “patentino“. A valutarne l’idoneità  una serie di test sul comportamento dell’aspirante impiegato a quattro zampe nei confronti degli altri esseri umani, sulle sue reazioni in situazioni di stress e sul suo feeling con il proprietario.
Anche quest’ultimo dovrà  affrontare dei test per dimostrare e certificare di essere perfettamente in grado di gestire il c omportamento del cane. Se tutti i test saranno superati, Fido verrà  subito abilitato ad accedre all’ufficio del suo padrone; datore di lavoro permettendo.

Si spera che questa opportunità  giunga presto anche in Italia per rendere più accoglienti e rilassanti tutti gli uffici.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>