Viaggiare in camper con il cane grazie a Goboony

Sempre più italiani hanno un fedele compagno: il cane, organizzare le vacanze in sua compagnia diventa molto facile se si sceglie di viaggiare un camper magari servendosi dei servizi offerti da Gobonny.

Per viaggiare con un cane servono alcune dritte. Le conosci tutte?

In camper Goboony con il cane

rv-2788677_960_720Organizzare una vacanza con il cane ha necessità di qualche preparazione, semplice sicuramente ma è necessario farlo.

  1. Prima di partire bisogna verificare i documenti e metterli in valigia. Dunque avere con sé il documento che attesti l’iscrizione del cane all’anagrafe canina, il libretto sanitario aggiornato, il passaporto per animali da compagnia (obbligatorio se si devono attraversare le frontiere ) e il certificato di vaccinazione antirabbica (obbligatorio per l’estero e necessario per chi abita o va nelle zone a rischio, nonostante non sia particolarmente importante è bene farlo se si intende utilizzare un traghetto o se si deve sostare in campeggi).
  2. Bagagli dell’amico a 4 zampe: dopo aver preparato la nostra valigia bisogna pensare a quella dell’amico! Ciotole (infrangibili, facilmente lavabili), borraccia idonea, giochi, guinzagli, museruola, cuccia morbida, copertina e tappettino, ovviamente non possono mancare paletta e sacchettini igienici, cibo, antiparassitari e spazzole, importante in particolare d’estate una retina protettiva dalle zanzare ed un telo nel caso si sosti al mare.
  3. Kit di pronto soccorso canino è fondamentale. Bisogna avere con sé tutto ciò che può servire in viaggio: cotone idrofilo, garze sterili, soluzione di acqua fisiologica, disinfettante forbici con punta arrotondata, termometro pediatrico, pinzette (utili per la rimozione delle zecche), olio di vaselina e guanti di lattice monouso, ottimo è registrarsi sullo smart alcuni numeri di riferimento di veterinari della zona dove si va in vacanza.

Il cane ama viaggiare: bisogna abituarlo

Non tutti sanno quanto Fido sia appassionato di viaggi: scoprire nuovi profumi e rumori france-3603630_960_720lo affascina, per capirlo basterà osservare il nostro amico durante il viaggio. In ogni caso alcuni soggetti, un po’ come noi esseri umani, sono timorosi. Abituare il cane a viaggiare in camper come in auto è molto semplice. Si inizia da percorsi corti e brevi, una piccola sosta per sgambettare e poi si rientra a casa. Fatto per qualche giorno un tragitto breve si passa a qualche percorso più lungo, il cane in breve tempo ha preso l’abitudine e niente più pianti o richieste di sosta.

Quando si parte per la vacanza il cane sarà preparato: parlarci prima è una ottima soluzione, dopo il primo viaggio avrà assimilato le sensazioni piacevoli e certamente sarà felice di ripeterlo. Chiaramente durante la vacanza bisogna costantemente ricordarsi di avere il cane con sé. Dunque è fondamentale ogni 2 o 3 ore fare una sosta per lo sgambettamento ed i bisogni fisiologici del cane, opportuno sarebbe organizzare prima il tutto inserendo le fermate per Fido nel proprio navigatore. Ricordiamoci anche che in alcune località il cane non può accedere alla spiaggia o a luoghi di interesse storico: non fare brutte figure e non lasciare mai il cane al sole è fondamentale.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>