Vacanze con il cane: i consigli del tour operator

Se le vacanze sono un sogno che si realizza, anche quello di poter portare il nostro cane con noi non è da meno. I consigli del tour operator per viaggi organizzati, grazie alla sua esperienza, permettono di pianificare una vacanza perfetta per noi e per i nostri amici a quattro zampe senza problemi. Al mare o in montagna poco importa, quello che fa la differenza è l'organizzazione insieme alla scelta giusta di mezzi di trasporto e alloggi, così come delle escursioni e delle mete da poter scegliere. La compagnia del nostro cane, si sa, ci rende molto felici, ci permette di non sentirci mai soli e, soprattutto, ci permette di amare incondizionatamente. Dettagli non da poco, proprio per questo è importante che possa viaggiare insieme a noi senza doverlo lasciare in qualche pensione per animali o a casa di parenti e amici. Nonostante le cure e le attenzioni che sicuramente riceverà anche in nostra assenza, insieme a noi starà meglio. Non è un segreto che oggi gli animali domestici Continua

Dove andare in vacanza con il cane?

È difficile separarsi dal tuo migliore amico a quattro zampe durante le vacanze. Se vuoi partire in vacanza con lui, ecco alcune destinazioni dove i cani sono ammessi e le formalità amministrative semplici. 1. Grecia La Grecia è una destinazione di scelta per le tue vacanze all'estero con il tuo cane. Puoi andare in giro con il tuo cane, a condizione di tenerlo al guinzaglio e portare sempre con te il suo passaporto. Può succedere che le autorità locali controllino i documenti del tuo cane. In alcuni hotel greci, gli animali non sono ammessi. È quindi importante informarsi in anticipo se l'hotel che hai scelto può ricevere il tuo amico a quattro zampe. In oltre, meglio sarai informato, meno sarai infastidito durante le tue vacanze con il tuo cagnolino. 2. Italia L'Italia è uno dei pochi paesi al mondo che ha un gran numero di spiagge dedicate esclusivamente ai cani. Dog Beach, vicino alla città di San Vincenzo in Toscana, Beach 33 a Rimini in Emilia-Romagna, Beach Bau Bau Continua

In spiaggia con il vostro amico a quattro zampe

Chi ha in casa un amico a quattro zampe, conosce l’importanza, con l’arrivo delle vacanze estive, di trovare un luogo dove trascorrere le meritate ferie e che sia disposto ad accettare anche il nostro animale. Spesso si tratta di un impresa per niente semplice, soprattutto se intendiamo trascorrere delle vacanze al mare; come sappiamo, infatti molte spiagge non ammettono la presenza degli animali. Il nostro Paese non prevede una legislazione in materia e per lo più la facoltà per gli animali di entrare o meno negli stabilimenti, è rimessa alla volontà dei proprietari e molte volte, agli umori degli altri ospiti della struttura. Su questo argomento, il nostro Paese si presenta sicuramente indietro rispetto ad altre realtà europee, anche se più che un intervento legislativo, bisognerebbe intervenire sul buon senso di chi si ritrova a frequentare le spiagge. Per fortuna però ci sono strutture, come ad esempio in Emilia Romagna, dove non solo i cani sono ammessi, ma tutto è Continua

CREMAZIONE, COME FUNZIONA PER I NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE

Una pratica che pian piano si sta diffondendo e che permette alle persone legate ai propri animali domestici di non disfarsene per sempre è quella della cremazione. Infatti, questo rito, diffuso per le persone, si può adottare anche per i nostri amici a quattro zampe, sia pur con i dovuti accorgimenti. E così come esistono agenzie o società che forniscono informazioni e servizi per la cremazione a Roma o in qualsiasi altra città per gli esseri umani, vi sono quelle che permettono tale rito anche per cani e gatti. Per questi nostri amici, come funziona questa procedura? Questa non differisce molto da quella adottata per gli individui. Coloro che scelgono questa pratica per gli animali tuttavia poi devono fare un'ulteriore scelta precisa: cremazione collettiva oppure quella singola. La prima consiste nel far cremare il proprio animale assieme ad altri e senza possibilità di restituzione delle ceneri, i cui costi tuttavia sono relativamente bassi. La seconda, invece, permette di far Continua

Trasportare il cane in auto: quali sono le regole

Avete in programma un viaggio di qualche giorno e desiderate partire in macchina? Come fare quindi se volete portare con voi il vostro amico a quattro zampe? Se andiamo a leggere il codice della strada, avremo la definizione di quali sono i comportamenti corretti da tenere in questi casi: Art. 169 - Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore “(…) È vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.” Detto in parole povere, vuol dire che il nostro amico non deve essere d’intralcio alla nostra Continua

Pet e vacanze: i consigli sulla scelta della spiaggia e dell’hotel ideale.

Anche se per il calendario non è ancora ufficiale, l'estate è arrivata e con lei la voglia di partire in vacanza. E se la vostra famiglia comprende anche un amico a quattro zampe, saprete già che organizzare un viaggio non è la cosa più semplice del mondo. Il rischio, infatti, è quasi sempre quello di scegliere le strutture meno adatte e le spiagge che non consentono l'accesso ai pelosi, rovinando così la tanto bramata gita fuori porta. Scegliete spiagge petfriendly. Se per voi estate significa mare e passeggiate sulla battigia, allora cominciate a pianificare il vostro viaggio scegliendo prima di tutto una spiaggia che risponda alle vostre esigenze e a quelle del vostro cucciolo. Per quel che riguarda i lidi privati, l'accesso degli animali dipende dal titolare della zona che può consentirlo o meno a seconda delle sue preferenze. Nel caso di spiagge pubbliche invece, valgono le norme e i regolamenti singoli di ogni regione. In generale comunque, possiamo dirvi che non Continua