Contro Green Hill, l’allevamento di Beagle a Montichiari

Pubblichiamo per intero il comunicato stampa che ci è stato indirizzato dalla segreteria del ministro Brambilla contro Green Hill, in cui denuncia l'allevamento alla Procura della Repubblica e ai Nas "REATO DI MALTRATTAMENTO E DANNI ALL'IMMAGINE NAZIONALE". Il Ministro del Turismo, on. Michela Vittoria Brambilla, ha inoltrato lunedì 31 ottobre un esposto alla Procura della Repubblica di Brescia, al Comando nazionale dei Carabinieri Tutela della Salute e al nucleo dei Nas di Brescia, richiedendo in forma ufficiale un intervento per accertare - all'interno dell'allevamento di cani Beagle destinati alla sperimentazione "in vivo" Green Hill, di Montichiari (BS) - “violazioni della normativa statale e regionale in materia di tutela del benessere degli animali di affezione" oltre a "violazioni della disciplina igienico sanitaria nonché di quella concernente il decreto legislativo n. 116 del 1992" sulla protezione di animali utilizzati a fini sperimentali, anche al fine di "adottare idonei Continua

Test cosmetici sugli animali, firma NO insieme con LAV

Fra un paio d'anni, precisamente l'11 marzo 2013 dovrebbe entrare in vigore il divieto assoluto di testare materie prime cosmetiche sugli animali. Fino a quella data LAV fa girare una petizione per raccogliere le firme e dire NO ai cosmetici testati sugli animali. Chiunque voglia aderire all'iniziativa potrà farlo, cliccando qui Nelle maggiori piazze italiane troverete i banchetti LAV con materiale informativo e i volontari pronti a diffondere il più possibile questa iniziativa. Gli appuntamenti si ripetono nei weekend 2 e 3 aprile, 9 e 10 aprile 2011.  Ecco la lista delle piazze per avere tutti gli aggiornamenti. Continua

Scampate al test della Nasa sulle radiazioni 30 scimmie.

Una grande conquista per l'Oipa che s'impegna da sempre nella lotta contro la vivisezione. Siamo felici che 30 scimmie scoiattolo siano scampate al test scientifico della Nasa che voleva esporle a radiazioni in vista di una missione umana su Marte. Perché proseguire sulla scia della vivisezione quando ormai esistono percorsi alternativi cruelty free? Del resto, anche la Nasa sovvenziona test che utilizzano metodologie sostitutive per valutare gli effetti sui tessuti umani delle radiazioni. Così l'agenzia spaziale ha fatto un passo indietro e ha liberato i 30 esemplari di scimmia scoiattolo. Ma non è stato semplice: l'Oipa si è battuta pee un anno intero prima di raggiungere questo obiettivo. Anche il cantante Paul Mc Cartney aveva scritto in una nota alla Nasa: “Credo che la Nasa abbia abbastanza ingegno per studiare gli effetti sulla salute umana dei viaggi spaziali senza effettuare esperimenti sugli animali come è stato fatto in passato”. L'Oipa sottolinea che "i risultati Continua

Stop alla vivisezione didattica

Sta per scadere il tempo... se vuoi firmare la petizione contro la vivisezione didattica, clicca qui L'iniziativa promossa e diffusa dall'associazione Agire Ora e da I-CARE, persegue l'obiettivo di creare un Osservatorio Nazionale in grado di aiutare il Ministero della Salute a vigilare sulla vivisezione degli animali per scopi didattici. Le legge italiana (d.l. 116/1992) sancisce che "In deroga all'art. 3, comma 1, il Ministro della sanità autorizza gli esperimenti a semplice scopo didattico soltanto in caso di inderogabile necessità e non sia possibile ricorrere ad altri sistemi dimostrativi". Quali sono i metodi alternativi? Si possono conoscere tramite questo database che cataloga più di 1200 sistemi alternativi specifici per la didattica. Clicca qui per maggiori dettagli. (Foto: Sicilianimalista) Continua

Quando liberi? Corteo di protesta a Montichiari

Il coordinamento 'Fermare Green Hill' ha organizzato 2 giornate di protesta per far chiudere i battenti all'allevamento di Beagles destinati ai laboratori di vivisezione.   VENERDI' 5 NOVEMBRE - dalle ore 10:30 PRESIDIO DI PROTESTA DAVANTI ALLA SEDE DELLA ASL REGIONALE LOMBARDA in via Pola 9/11, MILANO. Se anche tu vuoi protestare contro la ASL lombarda, scrivi una mail! SABATO 6 NOVEMBRE - dalle ore 15:00 CORTEO NAZIONALE CONTRO GREEN HILL E LA VIVISEZIONE I partecipanti si ritroveranno in Via Tito Speri MONTICHIARI (BS) e il corteo proseguirà la marcia illuminata fino alla piazza del municipio. Gli organizzatori raccomandano ai manifestanti di non compiere gesti di violenza. Questa protesta si oppone rigorosamente a Green Hill e a tutta l'industria della vivisezione. I rappresentanti del coordinamento dichiarano che "ciò che vogliamo portare all'attenzione è la sofferenza degli animali e lo sfruttamento che li circonda, chiediamo pertanto ancora una volta ad associazioni e Continua

L’ennesima storia che ha come vittime animali indifesi: slitta ancora una volta il divieto di sperimentare i cosmetici.

Anche se la commissione europea salute e consumatori stabilisce che a marzo 2013 scatterà il divieto di testare cosmetici sugli animali, facciamo stento a crederci. E non abbiamo tutti i torti: il primo bando era stato fissato nel 1998, poi nel 2000 e ancora nel 2002. Oggi si parla del 2013. Quanto tempo dovrà ancora passare? Quanti animali dovranno ancora soffrire? (Fonte: Geapress) Se la normativa lascia a desiderare, molte aziende di cosmesi hanno preso la decisione etica di non testare i loro prodotti sugli animali. Come riconoscere una crema, uno shampoo o un mascara cruelty free? Teoricamente un prodotto cruelty free significa 'Non Testato su Animali' ECEAE (European Coalition to End Animal Experiments). Eppure sorgono molte perplessità: 'prodotto non testato sugli animali' significa che anche gli ingredienti di cui è composto non sono stati testati sugli animali? I dubbi restano.    Secondo la dottoressa Antonella de Paola, autrice della Guida ai prodotti non testati Continua