Tartarughe nate in Sardegna a Costa Rei e Cala Pira

TartarugaChi ha visto qualche documentario sulla natura che trattava il tema dei piccoli di tartaruga si è sicuramente intenerito guardando i piccolini appena nati correre sulla spiaggia per raggiungere le acque del mare e buttarsi dentro a capofitto, nuotando con le piccole zampette.
E’ un miracolo che anche in Sardegna, nella magnifica Costa Rei e Cala Pira, si vive ogni anno.
Il luogo deputato si trova sul litorale di Muravera dove, sulla spiaggia di Piscina Rei era collocato il nido di Caretta caretta.
La schiusa delle uova è avvenuta sotto la presenza di alcuni biologi del CReS, il Centro di Recupero de Sinis che si occupa, oltre che di tartarughe, anche di mammiferi marini.
Tornando alle tartarughine, ben 26 piccoli sono stati liberati in mare grazie all’intervento del CReS che ha provveduto ad immergere le piccole testuggini in una zona con meno correnti.
In Sardegna, l’attenzione per le tartarughine è massima tanto che anche i biologi presenti nell’aria marina protetta di Villasimius di capo Carbonara si sono occupati di una schiusa di oltre una trentina di esemplari di piccole testuggini marine.
La ragione per la quale le tartarughe scelgano il sud dell’isola per deporre le loro uova non è chiara ma probabilmente il fatto che ci sia una severa vigilanza e protezione dei nidi da parte di molti volontari e della Guardia Forestale, non sarà passata inosservata anche alle mamme testuggine.

Assistere in diretta alla schiusa

Non è impossibile assistere in diretta al momento della schiusa e alla corsa delle tartarughine verso il mare. E’ sufficiente prendere informazioni circa il periodo previsto per l’evento contattando il CReS o i responsabili dell’area marina protetta per avere una idea di massima e, sistemarsi in un più che confortevole villaggio come l‘iGV Club Santagiusta posizionato proprio su una delle spiagge più affascinanti di tutta la Sardegna: Costa Rei.
Ma il l’iGV Club Santagiusta non deve essere considerato alla stregua di un qualsiasi villaggio turistico in Sardegna, ma deve essere pensato come un Resort di alto spessore.
Lo stile di questa struttura de i Grandi Viaggi richiama linee e colori mediterranei che si coniugano perfettamente con l’ambiente circostante del quale ha avuto un profondo rispetto tanto da essere, in Italia, la prima struttura alberghiera che ha ottenuto la certificazione ISO 14001 per zero impatto ambientale.
Diversi bar, un ristorante, piano bar e discoteca, cinema ed anfiteatro, piscina, bazaar, art gallery, nursery e baby mini-club con pediatra, centro Wellness, Diving Center, noleggio auto e moto, Wi-Fi zone caratterizzano questa struttura dove poter riservare la sistemazione in Cottage, Cottage De Luxe, Junior Suite, Suite, Ville.

Centinaia di nastrini rosa e celeste

Nello scorso anno nella parte meridionale della Sardegna sono nate oltre duecento tartarughe (72 a Villasimius sulla spiaggia di Campus, 54 a Teulada a Capo Malfatano, 26 a Costa Rei ed altre ancora) ma occorre tenere conto del fatto che solo una piccolissima percentuale di quelle che hanno raggiunto il mare riuscirà a diventare adulta per via delle insidie che dovranno affrontare. Quello che è possibile fare per aiutare le tartarughine è dar loro protezione per tutto il periodo di incubazione fino ad assicurarne una schiusa ideale e un battesimo dell’acqua che sia controllato da biologi marini al fine di ridurre al minimo i rischi fin quando ciò è possibile sperando che le piccole testuggini possano avere tutta la fortuna che meritano.
Quello che è possibile affermare è che assistere ad una schiusa con conseguente corsa verso il mare da parte di questi piccolini, ha un fascino del tutto particolare che regala delle emozioni che si conserverà nel tempo.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>