Mathilde e i suoi gatti… fra libri, medaglie e viaggi pet friendly.

Pethotels intervista Mathilde Bonetti. La giornalista e scrittrice milanese ha due grandi passioni: i libri per ragazzi e gli animali. Mathilde (in foto) infatti ha un piccolo allevamento di gatti (Sacri di Birmania). Ma non finisce qui perché Mathilde è campionessa regionale danze standard B3 2010, vice campionessa 2010 e 2009 per il ballo da sala, medaglia di bronzo ai campionati italiani di danza sportiva per il ballo!

Cosa le hanno insegnato gli animali, nella realtà e nella letteratura?

“Gli animali mi hanno dato tantissimo, fin da bambina. Mi hanno insegnato a dare affetto e a chiedere coccole, cosa che spesso noi umani non sappiamo fare in modo sano. Mi hanno riempito la vita di piccole gioie quotidiane con i loro gesti, la loro presenza. E sì, mi hanno anche ispirato nel mio lavoro! Come Le dicevo La gatta magica (Piemme – il battello a vapore) ha per protagonista Fantàsia, la mia prima birmana; i miei libri regalo editi da Sperling & Kupfer, tipo “Ho occhi solo per te” e “Nati ieri” sono tutti composti da mie foto di animali o di gatti accompagnate da frasi carine. E persino nei miei romanzi per ragazzi non manca mai un animaletto: in Vuoi ballare con me? (Piemme) c’è un gattino che viene aiutato; la serie Il diario di Martina (Mondadori) ha per protagonista una ragazza che in ogni libro salva un animale diverso. Anche nella serie Tre Amiche sul Ghiaccio (Piemme- Il Battello a Vapore) che è dedicata al pattinaggio di figura la mascotte del Palazzo del Ghiaccio è una coniglietta!”  

Qual è il personaggio/animale a cui è più affezionata?

“Tutti!!! Le gatte qui a casa (ne ho sei) sono “le nostre ragazze”, mie e del mio compagno. E i personaggi dei miei libri hanno tutti qualcosa di me…”

Qual è il suo sogno nel cassetto, sia come scrittrice che come atleta?

“Continuare a migliorarmi! Come scrittrice vorrei scrivere un romanzo per adulti sul ballo, che ho già iniziato, e come atleta vincere il Campionato Italiano di danza sportiva, un giorno andare a Blackpool magari!! Io e il mio compagno parliamo spesso di aprire una scuola di ballo nostra fra qualche anno – e sicuramente ci vivrà un gatto!”

Fra sport, libri e gatti, le resta un pò di tempo libero?

“Tempo per far niente mai, ma mi piace così!”

Qualche consiglio utile su come trattare i Sacri di Birmania.

“Tantissimo amore. Tantissime coccole. E parlargli come un amico, perché lo è davvero”.

Ha mai viaggiato in compagnia di animali?
“Sempre! Quest’anno siamo partiti con 13 gatti, di cui 7 cuccioli! Andiamo in vacanza in una casetta sul lago di Bolsena e le nostre ragazze ovviamente vengono con noi. Anche i nostri amici che vengono a trovarci alloggiando negli agriturismo della zona si portano i loro gatti (che spesso sono miei ex cuccioli!). Il viaggio in macchina è un’avventura… Mettiamo la rete come per i cani in modo che i gatti stiano tutti liberi dietro, insieme, con le loro cucce e la cassettina sempre disponibile.
Se vado all’estero invece lascio i gatti da un amico che ha uno spazio dedicato o faccio venire una cat sitter a casa.
E per i rari week end in cui siamo via con le gare di ballo, mi porto sempre un gatto che ci tenga compagnia. E come portafortuna ovviamente. Per fortuna oggi molti alberghi e agriturismo sono aperti anche agli animali!”

 

Mathilde Bonetti
www.birmaniargentovivo.com

3 pensieri su “Mathilde e i suoi gatti… fra libri, medaglie e viaggi pet friendly.

  1. tanto successo a un’Amica con la A maiuscola che non solo mi ha fatto conoscere ancor di più i Birmani ma mi regala tante emozioni e tanto affetto ogni giorno

  2. Pingback: Intervista a Mathilde Bonetti sui gatti protagonisti dei suoi …

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>