Apertura della caccia: Numeri insostenibili e controlli x tutelare le nuove aree protette

Pethotels, il sito dedicato a chi cerca hotel che accettano animali, diffonde il comunicato dell’Associazione Gaia Onlus
Domenica 16 settembre si è inaugurata la stagione venatoria in Lombardia. Nell’hinterland milanese gli ambientalisti hanno dato la “Caccia ai cacciatori” e a Rozzano, con l’Assessore all’Ambiente, Stefano Apuzzo, ha vigilato la Protezione Civile sulle nuove aree protette e interdette alle doppiette.
Le “battute di caccia ai cacciatori” sono state organizzate dal presidente di Gaia Animali & Ambiente Onlus, Edgar Meyer e da Cristina Donati, responsabile campagne di Gaia animali & ambiente.
“La caccia è una pratica crudele, arcaica e violenta che ogni anno stermina centinaia di migliaia di animali selvatici e di allevamento (immessi nell’ambiente come “selvaggina”) che deve essere abolita”, affermano Edgar Meyer e Cristina Donati.
“Nel Comune di Rozzano, alle porte sud di Milano, sono state istituite nuove aree protette, per circa 36 ettari, interdette alla caccia”, sottolinea l’assessore all’Ambiente Stefano Apuzzo. “Si tratta di parchi e zone piantumate da ERSAF Lombardia, dalla Regione Lombardia e dal Comune di Rozzano, dove sono state realizzate anche piste ciclopedonali e percorsi naturalistici. Tali aree, fino allo scorso anno erano aperte ai seguaci di Diana”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>