Dalle Egadi all’arcipelago toscano, diario delle mie vacanze in barca a vela.

 

Se chiedi agli abitanti delle isole Egadi come immaginano il paradiso, ti risponderanno col sorriso: “il paradiso è questo”.
Natura incontaminata, fondali ricchi di fauna marina, sabbia bianchissima e imponenti faraglioni che nascono dalle acque cristalline.
Bikini, pinne e maschera sono la mia divisa delle vacanze in barca a vela alle Egadi. Tuffarmi nell’imbarazzante bellezza del Mediterraneo, gustarne i sapori contaminati dalla cucina araba come il cous cous con zuppa di pesce fresco, restare incantata di fronte ai suoi tramonti. Che cullano l’anima prima di addormentarsi. E scoprire che il buio ha mille colori nella notte: Favignana, Marettimo, Levanzo e altre isole minori sono mete indiscusse del turismo internazionale. Dove natura, cultura e miraggi rendono l’atmosfera carica di suggestioni.
Nel tratto di mare compreso fra Favignana e Marsala, all’alba ho visto i Farfallicchi (simile al fenomeno di fata Morgana).
Battezzata dal celebre pittore Salvatore Fiume ‘la grande farfalla’, l’isola di Favignana è la perla delle Egadi.
Resto senza fiato di fronte allo spettacolo offerto dalle cave di tufo, m’inebrio al profumo delle erbe aromatiche come la salvia, il rosmarino e il timo. Amo avventurarmi fra le bellezze naturali di quest’isola e scendo a piedi dalle scogliere alla prima spiaggetta e visito in crociera in barca a vela tutte le altre meraviglie: Cala Azzurra, Cala Rossa, Calamoni, Cala Rotonda, Grotta Perciata…
Ma è tempo di abbandonare gli ormeggi e salutare Favignana e i suoi abitanti per attraversare il Tirreno.
Continuano le mie vacanze in barca a vela arcipelago toscano composto da  Gorgona, Capraia, Elba, Pianosa, Montecristo, Giglio e Giannutri. Una più bella dell’altra le sette isole che la leggenda attribuisce a 7 perle della collana di Venere, sono le mete preferite da chi ama fare crociere in barca a vela perché il mare cambia colore ad ogni insenatura. La più famosa, se non altro per la tracce di storia millenaria che conserva, è l’Elba con spiagge di sabbia fine, scogliere a picco sul mare, meravigliosi fondali. Una volta ormeggiata la barca, io e i miei compagni di viaggio seguiremo sentieri di montagna, tracciati fra boschi di querce e castagni e visiteremo la villa-prigione di Napoleone.

3 pensieri su “Dalle Egadi all’arcipelago toscano, diario delle mie vacanze in barca a vela.

  1. ricordo ancora la mia immersione per l’esame FIAS a Favignana… quasi 30 anni or sono. e ricordo ancor amolto bene l’arcipelago Toscano. Non posso che confermare tutto l’articolo. con nostalgia ed una punta di invidia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica:

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>