Adottare un cane: consigli e raccomandazioni

Adottare un cane è una scelta importante, che non bisogna prendere alla leggera, in quanto si tratta di scegliere un vero e proprio compagno di vita per un certo periodo di tempo. Adottando un animale dobbiamo ben tenere in mente che si tratta di un'occupazione a tempo pieno, in quanto vi occuperete di un essere vivente non autosufficiente che necessita di attenzioni quotidiane. In questo articolo illustreremo due tipologie di adozione, nello specifico cani adulti e cuccioli, analizzando i vantaggi di entrambe le ipotesi. Adottare un cane adulto ha i suoi vantaggi. Innanzitutto sapremo quale sarà il carattere dell'animale, la sua statura e la taglia definitiva, senza avere sorprese future che potrebbero renderci difficile la sua gestione. 

Sarà un cane maturo, che recepisce più rapidamente tutto ciò che gli insegnerete durante il processo di rieducazione. Saranno inoltre evitati tutti quei piccoli danni che un cucciolo può naturalmente arrecare con i giochi necessari alla Continua

17 FEBBRAIO – FESTA DEL GATTO

                                            Se c'è chi pensa che Febbraio sia solamente il mese in cui si celebra San Valentino, si sbaglia. Infatti il 17 Febbraio è il giorno della Festa Nazionale del Gatto. L'iniziativa è nata dalla giornalista e gattofila Claudia Angeletti, che nel 1990, attraverso un referendum, chiese ai lettori della rivista "Tuttogatto" quale fosse per loro il giorno da dedicare a questi simpatici animaletti. Tra le tante risposte, la scelta cadde appunto sul 17 febbraio. Se come me vi state chiedendo quali siano state le motivazioni, vi accontento subito.   Febbraio dal punto di vista zodiacale è legato al segno dell'acquario, il segno dell'intuito, della libertà  e dell'anticonformismo e queste sono le caratteristiche tipiche dei gatti. Nel nord Europa il numero 17 significa "Vivere una vita sette volte". Se si scrive in numeri Continua

Appello dei volontari dei canili: “Non adottate cani per poi abbandonarli”

Savona. La sezioni di Savona e della Val Bormida della Lega nazionale per la difesa del cane lanciano un grido di allarme. "Esprimiamo seria preoccupazione per un dilagante fenomeno che negli ultimi tempi si sta verificando: quasi quotidianamente riceviamo richieste da persone proprietarie di cani che, con le più svariate motivazioni, chiedono di poter lasciare il loro animale in canile" denuncia l'associazione, che poi spiega: "Il problema sta diventando molto serio, in quanto dimostra chiaramente quanta ignoranza ci sia nei confronti degli animali, anche da parte di chi è convinto di amarli". "I cani sono animali sociali, la famiglia in cui crescono è il loro branco e il punto di riferimento. Ritrovarsi all'improvviso rinchiusi in un box, da soli, con pochi minuti al giorno per uscire, è causa di forte stress e grande sofferenza che in alcuni casi sfocia addirittura in malattia" proseguono i volontari della Lega per la difesa del cane che, tra l'altro, sono impegnati anche Continua

Maltrattamento animali: interviene la Lega del Cane

La Lega Nazionale Nazionale per la Difesa del Cane, è intervenuta dopo aver appreso di una esemplare sentenza emessa dal Tribunale di Ventimiglia (Giudice Paolo Luppi).Un allevatore di Olivetta San Michele, già  recidivo in materia di maltrattamento di animali, è stato giudicato colpevole dei reati di: mancanza di rispetto per gli animali e nelle conseguente completa indifferenza al dolore provato dagli stessi, e per aver cagionato la morte di cinque capre (senza la necessità ) e di un agnello, confinandoli all'interno di un recinto sprovvisto di adeguata copertura, esponendoli alle intemperie per giorni e giorni, privandoli di acqua, mantenendoli nella sporcizia dei loro escrementi, omettendo di prestare loro le cure necessarie, dunque, cagionando uno scadimento fisico inverosimile degli animali, che portava alla loro morte. L'uomo è stato interdetto dalle attività  di trasporto, commercio ed allevamento di animali per sei mesi e condannato a sei mesi di reclusione, con la riduzione Continua

Jennifer Aniston: “Meglio i cani degli uomini!”

In occasione dell'uscita di "Marley & Me", il film che la vede protagonista insieme a Owen Wilson, Jennifer Aniston si lascia andare a dichiarazioni che rimandano non solo al suo trascorso sentimentale turbolento ma anche al suo amore per i cani: «Ne ho due, Norman che ha 13 anni ed è un misto di terrier e di pastore tedesco australiano, e Dolly, un pastore bianco di due anni. L'amore che ti dà  un cane è una cosa speciale perchà© è senza condizioni». La commedia romantica a sfondo "canino" in uscita negli USA proprio il giorno di Natale è tratta dall'omonimo best-seller scritto dal noto giornalista americano John Grogan e dedicato al suo cagnolino Marley, cucciolo di Labrador che lui e la moglie, da giovani, adottarono per far pratica come genitori. E nel film interpretato dalla ex protagonista di "Friends" si raccontano proprio le vicende di una coppia che imparerà  importanti lezioni di vita da un simpatico Labrador che però scatenerà  il putiferio nella loro Continua

Quando si dice recitare da cani…

Una commedia romantica e divertente, dove a farla da padrone è nientemeno che... un cane. Casper, cosଠsi chiama il "protagonista", è un attore consumato, già  noto per aver interpretato diversi spot pubblicitari televisivi, in America, e per essere il "cane immagine" di SkyTv. Uscito nelle sale cinematografiche il 14 agosto, il film ha ottenuto un buon riscontro di pubblico grazie alle simpatiche gag e alla particolarità  della storia, che si discosta dai classici canoni di romanticismo per focalizzarsi maggiormente sulla relazione uomo - cane. La trama: Dafne ama cosଠtanto i cani da conservare in casa un'urna con le ceneri del suo ultimo quattrozampe; Charlie odia i cani ma vuole conquistare Dafne con ogni mezzo e questo significherà  misurarsi con Babydog, la cagnolina di Dafne, che si rivelerà  un osso davvero duro. Il classico triangolo, in cui è l'animale che rischia di far saltare un iniziale rapporto di coppia. E quando tutto sembra precipitare, accade l'impensabile: Continua