Galline libere, la Coop mette al bando la vendita delle uova provenienti da allevamenti intensivi!

Finalmente una bella notizia per tutti i consumatori eticamente corretti! Nell'ambito del benessere animale, Coop Italia ha fatto una scelta giusta: ha bandito dagli scaffali le uova provenienti dagli allevamenti intensivi! Ricordiamo che il 2012 è l'anno dell'apocalisse: verranno finalmente messe al bando le gabbie di batteria, per volontà della Commissione Europea e del Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura dell’UE. Veri e propri lager: negli allevamenti intensivi le condizioni in cui si tengono gli animali sono crudeli e innaturali. In particolare per le galline ovaiole. Guarda il video Già da questo mese, nei supermercati e ipermercati Coop (ben 1440 punti vendita in Italia) sono acquistabili solo uova di galline allevate a terra, all’aperto o biologiche.  Secondo la LAV le uova da allevamento biologico o all'aperto sono più ricche di omega 3, vitamina A, E, D, B12, beta carotene, acido folico e contengono meno colesterolo di quelle da galline in gabbia. Amici vegetariani Continua

Settimana mondiale vegetariana

La prima settimana di ottobre è un momento speciale per dimostrare amore e rispetto per il genere umano, l'ambiente e gli animali. Dal 1° al 7 ottobre si celebra la settimana mondiale vegetariana, durante la quale si organizzano conferenze, workshop, incontri e occasioni di degustazione. La scelta vegetariana, oltre a rappresentare uno stile di vita sano, è una soluzione utile a risolvere in parte i problemi che affliggono il nostro pianeta, come il riscaldamento globale. sabato 2 ottobre si celebra la Giornata Mondiale della Non violenza in onore di Gandhi; domenica 3 e lunedì 4 ottobre ad Assisi si festeggia la Celebrazione Nazionale in onore di San Francesco, Patrono d'Italia; lunedì 4 ottobre si festeggia la Giornata Mondiale per gli Animali. Sulla simbiosi affettiva fra uomo e animale si potrebbero spendere fiumi di parole. Amore, entusiasmo e felicità sono i sentimenti che un cane manifesta nei confronti del suo compagno di vita umano. Nodo del rapporto fra essere Continua

Blocco facebook e corteo antivivisezione

Blocco di Facebook dalle 12 alle 12:30 di sabato 25 settembre per dare supporto a chi manifesta a Roma contro la legge europea sulla vivisezione! Il blocco significa che non si deve né pubblicare testi, foto video, né condividere notizie. E' un altro modo di contestare questa normativa europea che regola la sperimentazione scientifica sugli animali. Grande attesa per questa manifestazione che si svolge in piazza della Repubblica a Roma. Il corteo si riunisce alle ore 15 e contesta la crudeltà della direttiva pro vivisezione. In particolare i punti relativi a: Riutilizzare lo stesso animale in procedure che gli causano dolore, sofferenza e angoscia. Sperimentare anche su cani e gatti randagi. Eseguire toracotomie senza anestesia né analgesici. Costringere animali a isolamento forzato, nuoto forzato o altri esercizi che portano anche alla morte. Gli antivivisezionisti chiedono la chiusura di Green Hill. "Una ricerca che prevede lo sterminio di un milione di esseri viventi nella Continua

Animali sgozzati

Pier Angelo Ablondi, consigliere provinciale della Lega Nord, ha presentato un'interrogazione alla Provincia di Parma, per vietare le macellazioni religiose che non prevedono lo stordimento degli animali in quanto vìolano la normativa sul benessere animale. Secondo i risultati emersi da una ricerca portata avanti da un gruppo di neozelandesi e inglesi, il vitello a cui si recidono le corde vocali soffre fino alla sua morte. (Repubblica.it) In Italia la macellazione è regolamentata dal Decreto Legislativo n.333 del 1º settembre 1998 "Attuazione della direttiva 93/119/CE relativa alla protezione degli animali durante la macellazione o l'abbattimento". (Wikipedia) Tuttavia è prevista una deroga che permette l'uccisione per dissanguamento senza stordimento per questioni religiose (Islam e Ebraismo). Da che parte siete? Quella della tradizione religiosa o del benessere animale? Lasciate un commento! Continua

Task Force contro randagismo e maltrattamento degli animali nei canili

“Abbiamo dato il via ad una modalità organizzativa innovativa - ha sottolineato il Sottosegretario alla Salute Francesca Martini, durante la conferenza stampa di questa mattina -  che rappresenta un raccordo fondamentale con il territorio al fine di incidere in maniera concreta e attiva sul fenomeno del randagismo e del maltrattamento animale. La Task Force opererà in sinergia con i Carabinieri dei Nas e con tutte le risorse associative ed ispettive a tutela degli animali presenti nel nostro Paese. E’ un tassello fondamentale per la lotta al degrado, al malaffare, alla violenza ancora purtroppo diffusa in un Paese civile come l’Italia”. L'onorevole Martini ha presentato oggi a Roma la Task Force del Ministero per la lotta al randagismo e ai canili lager e la tutela degli animali di affezione. Si tratta di una unità specializzata composta da medici veterinari che, in collaborazione con i Carabinieri dei Nas, che svolgerà attività di coordinamento e di controllo per la uniforme Continua