L’ennesima storia che ha come vittime animali indifesi: slitta ancora una volta il divieto di sperimentare i cosmetici.

Anche se la commissione europea salute e consumatori stabilisce che a marzo 2013 scatterà il divieto di testare cosmetici sugli animali, facciamo stento a crederci. E non abbiamo tutti i torti: il primo bando era stato fissato nel 1998, poi nel 2000 e ancora nel 2002. Oggi si parla del 2013. Quanto tempo dovrà ancora passare? Quanti animali dovranno ancora soffrire? (Fonte: Geapress) Se la normativa lascia a desiderare, molte aziende di cosmesi hanno preso la decisione etica di non testare i loro prodotti sugli animali. Come riconoscere una crema, uno shampoo o un mascara cruelty free? Teoricamente un prodotto cruelty free significa 'Non Testato su Animali' ECEAE (European Coalition to End Animal Experiments). Eppure sorgono molte perplessità: 'prodotto non testato sugli animali' significa che anche gli ingredienti di cui è composto non sono stati testati sugli animali? I dubbi restano.    Secondo la dottoressa Antonella de Paola, autrice della Guida ai prodotti non testati Continua