A Natale, NON regalate un animale

Danilo Mainardi, etologo e docente all'Università Ca' Foscari di Venezia, sostiene che, in vista del Natale, non si dovrebbero regalare animali. Molti cuccioli di animale che vengono donati finiscono per essere abbandonati o uccisi. La cosa migliore sarebbe quella di adottarli qualora ci sia la possibilità di poterli accogliere nella propria famiglia con la convinzione che un animale è un impegno per la vita. Ma le buone intenzioni non bastano. Ecco che Aidaa ha iniziato da ieri la campagna di raccolta di firme per chiedere al governo di impedire che vengano messi in vendita animali nei negozi, durante le feste (fino al 31 gennaio) Per votare clicca qui "Il nostro obbiettivo con questa raccolta di firme natalizie per chiedere il divieto di vendita dei cuccioli di animali nei giorni di Natale è quello di sensibilizzare sia il governo chiedendogli di attuare questa nostra proposta - dice Lorenzo Croce presidente di Aidaa - ma anche di sensibilizzare l'opinione pubblica affinché in Continua

L’arte del presepe all’Acquario di Cattolica, fra squali, meduse e cavallucci marini.

Vorreste sperimentare un affascinante percorso tra le bellezze del mare e il talento creativo dell’uomo espresso nell’arte dei presepi? La magia del Natale quest'anno si manifesta fra squali toro, meduse, madrepore, pareti rocciose e cavallucci marini! Dove? All'Acquario di Cattolica! Domenica 5 dicembre s'inaugura la 4° edizione di “Presepi sott’acqua”, visibile fino al 6 gennaio 2011. Preziose ed originali realizzazioni in terracotta, pietra, vetro soffiato, ceramica e legno, sono esposte negli angoli più suggestivi di questo viaggio speciale nel blu. I fondali dell'Acquario di Cattolica diventano gallerie d’arte sottomarine realizzate con materiali e fibre naturali, non invasivi per salvaguardare la salute dei pesci. A questa straordinaria e ricca edizione hanno aderito nuovi artisti, come Giuseppe e Marco Ferrigno, capiscuola nell’arte della terracotta napoletana; Antonio Guastaveglie, fondatore dell'Azienda "Creazioni Ceramiche Deruta"; lo scultore toscano Romano Continua

Diventare chef per cani e gatti

Fornelli e amici a quattrozampe: una tavola piena di allegria e salute! Pethotels.it intervista Lorenzo Croce, presidente Aidaa, l'associazione che organizza i corsi di cucina per cani e gatti. C'è tempo fino al 21 febbraio 2010.  - Spiega il presidente Aidaa - Chiunque fosse interessato a frequentare il corso Chef the Dog & Chef the Cat può inviare la richiesta d'iscrizione on line all'indirizzo mail liceodeglianimali@libero.it segnalando il proprio nome, cognome e indirizzo. Il corso inizierà ufficialmente il 22 febbraio 2010, con la spedizione della prima dispensa. Le lezioni dureranno 8 settimane e prevedono l'invio di materiale informativo sull'alimentazione dei nostri amici pelosi e di alcune ricette. Queste ultime, alla fine del corso saranno ricomposte in un unico ricettario. Il corso è assolutamente grauito e aperto ad un massimo di 100 persone". Aidaa organizza questo corso per la prima volta: "L'idea è nata da un'esigenza diffusa, cioè di non alimentare cani Continua

E’ tempo di mangiare il cane

Arriva dalla Nuova Zelanda una notizia davvero sconcertante: due architetti specializzati in vita sostenibile alla Victoria University di Wellington hanno pubblicato un libro dal titolo "E' tempo di mangiare il cane. La vera guida alla vita sostenibile". Sembra uno scherzo di Halloween, ma non lo è. Robert e Brenda Vale autori del testo hanno condotto una serie di analisi per cui cani, gatti e altri animali domestici come pesci, criceti e conigli aumentano il tasso d'inquinamento, oltre a portare malattie e a rovinare la fauna. I cani, in particolare, consumano molta energia e contribuiscono all'aumento della produzione di anidride carbonica. Gatti, criceti e pesci non sono da meno. I due ricercatori suggeriscono ai proprietari di animali domestici di modificare la dieta dei loro amici pelosi: meglio gli avanzi che le scatolette di carne. Gli architetti, infatti, hanno calcolato che un cane medio consuma all'anno 164 chili di carne e 95 chili di cereali, cioè 0,84 ettari di terreno necessario Continua