Vivisezione, no al 5 per mille alle associazioni che fanno esperimenti sugli animali

In occasione della settimana nazionale a difesa degli animali da laboratorio, Agire Ora Network lancia un appello: No al 5 per mille alla vivisezione! Le più conosciute associazioni che finanziano la ricerca, permettono di effettuare esperimenti sugli animali, in poche parole fanno vivisezione. Esistono validi presupposti per cui lo studio sugli animali non porta al successo una volta applicato agli uomini. E' invece auspicabile l'applicazione di nuovi metodi sostitutivi. Pethotels pubblica qui di seguito una tabella che riporta i dati inerenti al 2007 (Fonte: sito dell'Agenzia delle Entrate) sulla raccolta fondi tramite 5 per mille.   Settore sanità Posizione  Destinatario  N. preferenze  Stima in euro  1 nessuna preferenza 1.700.000 17 milioni 2 Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro 199.990 2 milioni 3 Fondazione Centro S. Raffaele del Monte Tabor 142.784 1,4 milioni 11 Fondazione Italiana Sclerosi Multipla onlus 15.108 150 mila 30 Istituto Continua

Cercasi Lapin Sitter

Alcuni membri dell'associazione La Collina dei Conigli si rendono disponibili per un servizio di cura a domicilio di conigli e altri animali nei periodi di assenza dei legittimi proprietari. Ecco l'elenco delle città e delle aree coperte dal servizio di lapin sitter: Assago, Basiglio, Buccinasco, Milano 3, Rozzano (luglio e agosto esclusi) Belluno e limitrofi (Sedico, Mas, Peron, Sospirolo, S. Giustina, S. Gregorio, Trichiana) Cabiate e limitrofi, Meda, Seregno, Desio, Mariano Comense, Lentate sul Seveso Milano (centro e zone fermate metro) Vicenza ovest Torri di Quartesolo Per informazioni scrivete a: infositter@lacollinadeiconigli.net   "La collina dei conigli è una libera associazione senza fini di lucro - raccontano i responsabili - che si occupa del recupero da situazioni critiche di conigli, porcellini d'india, criceti e altri piccoli animali, con lo scopo di offrire loro una vita migliore affidandoli a chi possa garantire alimentazione, cure e spazi adeguati per Continua

Aidaa promuove il progetto della Banca del Tempo per gli animali.

  www.Pethotels.it il portale che AMA chi AMA gli animali intervista il presidente dell'associazione italiana per la difesa di animali e ambiente, Lorenzo Croce che spiega funzionamento e finalità della Banca del Tempo: "E' uno strumento utile e gratuito che permette a chi possiede un animale domestico (cane, gatto, coniglio, criceto) di ricevere e fornire tempo da dedicare alla cura degli amici a quattro zampe. Per fare un esempio pratico, Chiara lavora tutto il giorno dal lunedì al venerdì e non può portare a spasso il suo cane Fuffi, grazie alla Banca del Tempo può contattare un'altra persona che si rende disponibile due ore al giorno per portare a passeggio Fuffi. Le 10 ore settimanali ricevute gratuitamente da Chiara devono essere restituite sempre sotto forma di tempo. Chiara dovrà quindi prendersi cura di un altro animale (oltre al suo) per 10 ore nel weekend". Chi usufruisce del tempo può sdebitarsi in altra maniera? "No, è contro il principio della Banca del Tempo, che Continua

Qua la zampa!

Pet Hotels si unisce all'appello lanciato dagli Amici di Greta, blog dedicato agli animali diversamente abili. E sostiene alcune campagne di adozione a favore di cani e gatti che hanno subìto menomazioni fisiche in seguito a maltrattamenti, incidenti e abbandoni.     "A noi umani sembra sempre mancare qualcosa, anche quando abbiamo tutto e siamo integri nel corpo e nella mente. Chi possiede un handicap spesso legge questo negli sguardi dei «normali» imbarazzati, curiosi o compassionevoli. Quando guardo negli occhi Lilli, la mia cagnetta senza una zampa, vedo solo il suo sguardo vivace, quasi spazientito: con il muso ti spinge sotto il bastoncino, vuole un altro lancio".  "Birillo invece è un gatto cieco: si muove con passo felpato, percepisce il vuoto, fiuta correnti invisibili, è «diversamente abile», in modo speciale e misterioso. Quando ti viene sulle ginocchia e lo accarezzi, si accende un motorino, ritmico e ipnotico, come le cicale d’estate: tutti i gatti fanno così". Continua