Piante, frutti antichi e animali: il weekend ha i colori della campagna.

Volete assistere alla gara canora fra galli italiani? Fare un'escursione sul dorso di un asino? Non potete mancare al weekend di Piante e Animali Perduti che si svolge sabato 25 e domenica 26 settembre per le vie del centro di Guastalla. In questa suggestiva cittadina, in provincia di Reggio Emilia, si ripete con successo l'attesa mostra-mercato dedicata a piante, ortaggi, frutti antichi e animali di campagna. Un'occasione per immergersi, dal tramonto all'alba, nell'atmosfera rurale più autentica. In questa cornice agreste s'inseriscono una miriade di attività e appuntamenti: laboratori artigianali, botanici, orticoli e gastronomici, la mostra delle zucche giganti, la gara di canto dei galli all’alba della domenica, la costruzione degli spaventapasseri, le sculture di frutta e verdura e persino un mini-corso di guida degli asinelli dedicato ai bimbi. Tante le specialità gastronomiche tradizionali. Ingresso gratuito.   Per conoscere il programma di sabato 25 settembre clicca Continua

Il petrolio ha invaso il Po

Una settimana nera: stiamo vivendo, ora dopo ora, le conseguenze gravissime dello sversamento di petrolio (più di 600mila litri di idrocarburi) nel fiume Lambro. La massa inquinante ha già raggiunto il fiume Po e sta provocando una devastante catastrofe ambientale. A rischio  la fauna che vive in questi habitat. Il presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani vorrebbe chiedere lo stato di emergenza: "E' una grave emergenza ambientale, - ha annunciato pubblicamente - abbiamo già messo in allarme la Protezione civile, che sta intervenendo con uomini e mezzi sia sul territorio emiliano sia su quello lombardo". Ed è proprio la Protezione civile dell'Emilia Romagna che ha allertato i Comuni che si affacciano sul Po, in particolare le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Ferrara, prevedendo che la materia inquinante resterà nel fiume per 5 giorni. Intanto nel territorio lombardo, sono state rinvenute numerose carcasse di anatre e germani. Gli animali sono morti a causa Continua